L'ambasciatore presso la Santa Sede è stato convocato ad Ankara - #InfoTurchia
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

#InfoTurchia

#InfoTurchia

informazione indipendente sulla Turchia di oggi


L'ambasciatore presso la Santa Sede è stato convocato ad Ankara

Pubblicato su 13 Aprile 2015, 20:19pm

Tags: #genocidio, #armeno, #negazionismo, #Vaticano, #Davutoglu, #sterminio, #italia, #Roma, #1915

Il Papa che ha celebrato la messa a S.Pietro per il centesimo anniversario dei fatti del 1915 cui hanno partecipato i leader politici e religiosi armeni, ha definito i fatti col termine "genocidio" (già riconosciuto ufficialmente da parte della Santa Sede). In seguito alle parole del Papa, il Ministero degli Esteri turco ha prima convocato il Nunzio Apostolico presso Ankara, Antonio Lucibello e successivamente, nella dichiarazione fornita, ha fatto sapere di aver convocato ad Ankara l'Ambasciatore turco presso la Santa Sede.

Davutoğlu: Non si addice al Papa

Il premier Davutoğlu ha così commentato le parole del Papa:
"Se non ci fossero stati fattori esterni, probabilmente i dolorosi accaduti del 1915 non avrebbero mai avuto luogo. Interpretare questi dolori unilateralmente, far proprio i dolori di una parte dell'umanità insabbiando i dolori degli altri, non si addice al Papa né all'incarico che ricopre. Nel momento in cui vengono condivisi i dolori, soprattutto i dolori vissuti nei periodi di guerra, vengono reciprocamente compresi e fatti propri attraverso una giusta memoria, può nascerne un clima di pace."

'Sicuramente si darà una risposta'

Al Nunzio Apostolico convocato al Ministero degli Esteri è stato comunicato che le parole del Papa abbiano creato una 'questione di fiducia' tra i due stati. Il vice-segretario al Ministero degli Esteri, Levent Murat Burhan ha annunciato al Nunzio che le parole del Papa abbiano causato grande delusione e dispiacere aggiungendo che "gli eventi che oggi hanno causato una perdita di fiducia nelle relazioni tra i due stati, sicuramente troveranno una risposta".

Nell'incontro, inoltre, si è precisato che il Papa abbia, così, contraddetto il messaggio di pace, accordo, riconciliazione e dialogo che aveva portato durante e successivamente la sua visita dello scorso novembre in Turchia.

Il Papa ha celebrato la messa speciale

Papa Francesco, nella messa celebrata, ha affermato: "nel secolo scorso l'umanità ha vissuto tre grandi tragedie senza simili. La prima di queste, accettata per lo più come 'il primo genocidio del XX secolo' ha colpito voi, il popolo armeno. Gli altri due sono stati causati dal Nazismo e dello Stalinismo".

Con queste sue parole, il Papa ha fatto riferimento alla dichiarazione congiunta sottoscritta nel 2000 dal Papa Giovanni Paolo II e dal Catholicos della Chiesa Apostolica Armena Karekin II. La Turchia all'epoca aveva reagito duramente a questa dichiarazione.
Si discuteva infatti la definizione che ne avrebbe dato Papa Francesco al centesimo anniversario del genocidio.

Il Papa ha proseguito affermando "E nei tempi recenti sono avvenuti altri stermini di massa come quello in Cambogia, in Rwanda, nel Burundi ed in Bosnia. A quanto pare, l'umanità non è in grado di porre fine allo scorrimento di sangue degli innocenti."

Archivi blog

Post recenti

BlogItalia - La directory italiana dei blog