Rapporto d'esperto sul caso Oda TV: file inseriti tramite virus - #InfoTurchia
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

#InfoTurchia

#InfoTurchia

informazione indipendente sulla Turchia di oggi


Rapporto d'esperto sul caso Oda TV: file inseriti tramite virus

Pubblicato su 2 Febbraio 2015, 11:00am

Tags: #OdaTV, #Ergenekon, #CyberSicurezza, #InformaticaForense, #giustizia, #ahmet sik, #nedim sener, #soner yalcin

È stato presentato al processo il rapporto di un esperto sui dati digitali costituenti prova nel caso dell'Oda TV in cui sono imputati anche i giornalisti Ahmet Şik, Nedim Şener ve Soner Yalçin. Nel rapporto, è stato riscontrato che 'le cartelle considerate prova di reato sono state redatte su un altro computer e copiate su quelli dell'Oda TV tramite malware (virus)'.

Il suddetto rapporto, presentato il 30 gennaio alla XVIII sezione della Corte d'Assise di Istanbul, è stato redatto dall'ingegnere d'informatica forense Tuncay Besikci, su richiesta di Duygun Yarsuvat e Huseyin Ersoz, avvocati di alcuni imputati.

Riguardo gli imputati nel processo Oda TV, si richiede pena detentiva fino ai 41 anni con l'accusa di “aver condotto la strategia mediatica dell'organizzazione Ergenekon”.

“Nel sistema 2 utenti sconosciuti”

È stato riscontrato che nel sistema del computer appartenente all'Oda TV fossero operanti altri 2 utenti sconosciuti.

Nel rapporto è stato sostenuto, riguardo 328 cartelle presenti sul computer, che 'per certo sono state create su un altro computer da un altro utente'. All'interno di queste 328 cartelle 'si trovano i file Nedim.doc, Koz.doc, Ulusal Medya.Doc, Sabri Uzun.doc e altri file di programmi virus costituenti prova di reato e presenti nell'accusa' e che queste cartelle 'sono state trasmesse a distanza da un altro computer tramite rete locale o internet'.

Secondo il rapporto, inoltre, queste cartelle costituenti prova di reato sarebbero state invisibili all'utente: 'anche volendo, l'utente non avrebbe potuto visualizzare queste cartelle a meno che non avesse installato dei software specifici'.

“Incongruenze cronologiche nelle cartelle”

Il fatto che la data di creazione e quella di cancellazione dei suddetti file siano coincidenti sarebbe, secondo il rapporto, la dimostrazione del fatto che le operazioni riguardanti gli stessi non venissero effettuate da parte dell'utente. Non ci sarebbe, inoltre, alcuna prova che i file siano stati aperti o avviati sul computer appartenente all'Oda TV.

Gli attacchi di virus verso i computer dell'Oda TV sarebbero stati mirati e avvenuti tra dicembre 2010, gennaio- febbraio 2011. Si è sottolineato che non si conosca la fonte di questi attacchi in quanto le persone che li hanno effettuati non sarebbero semplicemente degli esperti, sarebbero anche specializzate nei campi d'informatica forense e della cyber sicurezza.

Il rapporto riporta la conclusione secondo cui 'i dati e le prove digitali ottenuti da un computer su cui erano attivi dei malware che permettevano di controllarlo a distanza, non possono essere ammessi come prova nel rispetto delle norme internazionali riguardo l'uso delle prove digitali'.

Archivi blog

Post recenti

BlogItalia - La directory italiana dei blog