Amnesty International chiede al governo coreano di non vendere lacrimogeni in Turchia - #InfoTurchia
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

#InfoTurchia

#InfoTurchia

informazione indipendente sulla Turchia di oggi


Amnesty International chiede al governo coreano di non vendere lacrimogeni in Turchia

Pubblicato su 20 Gennaio 2015, 13:15pm

Tags: #corea, #lacrimogeni, #gezi, #parco gezi, #manifestazione, #protesta

La sede locale dell'Amnesty International in Turchia ha lanciato una campagna di petizione online nel mese di Dicembre del 2014 a livello nazionale. Lo scopo era quello di chiedere al governo della Repubblica di Corea di non vendere lacrimogeni al Ministero della Difesa Nazionale della Repubblica di Turchia. Secondo l'Amnesty International le forze dell'ordine in Turchia fanno un utilizzo sbagliato di questi prodotti così causando dei danni fisici sulle persone che scendono in piazza per partecipare alle manifestazioni di protesta. Secondo una fonte non dichiarata dell'Amnesty International un accordo previsto tra questi due paesi prevede la vendita di 1.9 milioni di lacrimogeni da parte del governo della Repubblica di Corea verso quello della Repubblica di Turchia verso la metà del mese di Gennaio del 2015. La prima consegna effettiva dei primi 500 mila pezzi sarebbe prevista per il mese di Gennaio con l'obiettivo di concludere la spedizione entro il mese di Maggio sempre del 2015.

Secondo l'Amnesty International gli effetti dannosi dell'utilizzo sbagliato dei lacrimogeni si è visto in Turchia durante le manifestazioni di protesta per difendere il Parco Gezi di Istanbul nel 2013.

Sin dai primi momenti della campagna diverse organizzazioni non governative, sindacati, gruppi informali, camere di lavoro e le associazioni dei giudici e degli avvocati hanno firmato l'appello. Il 16 Gennaio 2015 in totale 42 mila firme sono state consegnate al Consolato della Repubblica di Corea ad Ankara. Contemporaneamente anche in Corea a Seul davanti l'edificio del Ministero della Difesa Nazionale un gruppo di persone hanno realizzato una protesta. La protesta era indirizzata verso l'azienda produttrice dei lacrimogeni Daekwang. Secondo l'agenzia di notizie Cihan i vertici dell'azienda sono consapevoli dell'utilizzo sbagliato dei loro prodotti in Turchia e dei danni fisici che hanno causato. Uno dei dirigenti dell'azienda, Kim Jong-bae, attraverso l'intervista oltre chiedere scusa per i disagi causati ha anche sottolineato che dopo i primi fatti Daekwang aveva interrotto la vendita dei lacrimogeni al Ministero della Difesa Nazionale della Repubblica di Turchia.

Sempre secondo l'agenzia di notizie Cihan un responsabile del Ministero della Difesa Nazionale intervistato telefonicamente ha confermato l'accordo sulla vendita dei lacrimogeni tra la Corea e la Turchia tuttavia nel caso in cui questi prodotti venissero utilizzati di nuovo in modo sbagliato il Ministero coreano avrebbe il diritto di interrompere sia l'accordo che la spedizione.

Archivi blog

Post recenti

BlogItalia - La directory italiana dei blog